Il Consiglio comunale approva all’unanimità il Regolamento attuativo degli Istituti di Partecipazione Popolare!

La perseveranza premia!

REGOLAMENTO ATTUATIVO DEGLI ISTITUTI DI PARTECIPAZIONE POPOLARE,
IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA ALL’UNANIMITA’.

IL COMITATO NOI DECIDIAMO: “DOPO 15 ANNI, FINALMENTE I CATANESI POTRANNO ESERCITARE PIENAMENTE I LORO DIRITTI DI CITTADINI”

Con grande orgoglio il Comitato Noi Decidiamo è felice di annunciare a tutti i cittadini catanesi che dopo quindici anni di attesa il regolamento attuativo degli istituti di partecipazione diretta dei cittadini previsti dallo Statuto è stato finalmente approvato dal Consiglio comunale.
Con voto unanime, l’Assise cittadina ha ieri sera espresso voto favorevole alla nostra proposta di regolamento presentata un anno e mezzo fa sotto forma di petizione e recepita poi da alcuni consiglieri comunali.

Nel 2007 un gruppo di cittadini si erano riuniti nel Comitato “Noi Decidiamo” con l’obiettivo di ottenere l’attuazione dei loro diritti (diritto di petizione, di istanza, di udienza, di consultazione popolare, di referendum consultivo/propositivo/abrogativo) e dopo più di tre anni di duro lavoro finalmente il risultato è stato raggiunto.

Con viva commozione i membri del Comitato consegnano virtualmente questo regolamento attuativo ai loro concittadini, affinché possano usufruirne per fare pesare la loro opinione nella risoluzione dei problemi della città, per vivere attivamente le scelte che li riguardano, per realizzare finalmente un serio ed attivo contributo alla crescita civica di Catania.

La vera sfida inizia proprio adesso.

COMITATO NOI DECIDIAMO

LEGGI L’INTERVISTA DEL PERIODICO “I CORDAI” A MIRKO VIOLA (*)
(*) Mirko Viola è co-fondatore del Comitato Noi Decidiamo (www.noidecidiamo.tk) ed è stato uno degli estensori del Regolamento attuativo del Titolo IV dello Statuto comunale (“Istituti di partecipazione popolare”), poi approvato all’unanimità dal Consiglio comunale in data 25 ottobre 2010.

***
RASSEGNA STAMPA:
Step1
CataniaPolitica
Virgilio Catania
Argo Catania

SiciliaMediaWeb

uCuntu
Sud
I Cordai