Sospetto abusivismo edilizio in Via Asti

al Comando dei VIGILI URBANI
del Comune di CATANIA
sez. CONTROLLO EDILIZIO

alla Direzione URBANISTICA
del Comune di CATANIA
serv. ANTIABUSIVISMO

e p.c. alla PROCURA DELLA REPUBBLICA
di CATANIA
LORO SEDI

Catania, 18/05/2010

Le sottoscritte associazioni Cittainsieme, WWF Catania, LIPU ed Italia Nostra segnalano, per gli accertamenti di competenza, che, in Catania, sono in corso lavori edili in un’area compresa tra il prolungamento della via Asti, a nord, e la vecchia stazione Borgo della ferrovia Circumetnea, a sud, tendenti, a quanto sembrerebbe, a rendere strutture edilizie permanenti un gruppo di baracche prefabbricate depositate da tempo (non sappiamo a quale titolo) su quell’area.
L’assenza di un cartello con l’indicazione degli estremi dell’eventuale concessione edilizia, o autorizzazione, o D.I.A., ci fa ritenere molto probabile che si tratti di opere abusive, il che riveste particolare gravità per la centralità dell’area e la dimensione dell’intervento (si tratta di un numero consistente di baracche trasformate in singole abitazioni). Ancor più grave sarebbe l’assenza di nulla osta da parte del Genio Civile, che significherebbe che si stanno realizzando nuove costruzioni non rispondenti alla normativa di prevenzione sismica.
CittàInsieme – Italia Nostra – Lipu – WWF Catania