CittàInsieme
http://www.cittainsieme.it/raccolta-differenziata-e-sensibilizzazione-dei-cittadini
Export date: Mon Oct 21 5:50:34 2019 / +0000 GMT

Raccolta differenziata e sensibilizzazione dei cittadini


Raccolta DifferenziataEgregio Signor Sindaco
Egregio Sig. Presidente Catania Ambiente S.p.a. ATO CT4

In una zona genericamente indicata “tra la circonvallazione a monte e quella a mare, delimitato dalla via Caronda e viale Veneto” verrà condotto, per la prima volta a Catania, il progetto pilota della raccolta differenziata col sistema porta-a-porta. Bene finalmente si comincia!
In una città abitualmente poco attenta al problema della gestione dei rifiuti che le ha fatto attribuire dalla fantasia popolare i nomi più eccentrici, il rilancio della cultura ambientale è sicuramente uno dei mattoni su cui edificare il rilancio cittadino. Abbiamo quindi apprezzato gli sforzi profusi negli ultimi mesi che ci hanno dotato di un più che adeguato numero di nuovi cassonetti per la raccolta differenziata, ma ora il problema è un altro: con quale mentalità?

Partiamo dall'inserto "Catania è Ambiente", pubblicato insieme a La Sicilia pochi giorni fa, la cui pubblicazione ci è parsa sviare dai problemi più strettamente attinenti alla raccolta differenziata essendo di scarso aiuto alle anime ecologiste:

- l'ATO4 Catania Ambiente S.P.A. quale ruolo svolge a tal proposito? La sua presenza sembra essere limitata agli adesivi affissi nei cassonetti, poiché non si occupa del compito, attribuitole dal decreto Ronchi, di sensibilizzare la cittadinanza. Uno sforzo sinergico con il Sindaco sarebbe sicuramente da apprezzare ma pare che solo quest'ultimo si sia sforzato per questo dovere che in fondo non è propriamente di sua competenza.

- Si continua a parlare di TARSU cosa già insolita con un sistema differenziato, ma ancora più insolito che non si parli di TIA (e su questo non chiarisce nemmeno il supplemento succitato) che, agganciando i costi dello smaltimento alla quantità riciclata anziché alla capacità contributiva, sarebbe certamente un argomento di maggior presa sulla popolazione che ne trarrebbe i giusti benefici economici.
Gli appositi contenitori bianchi e gialli sembrano non godere dello stesso successo dei tradizionali cassonetti, che restano ancora la soluzione preferita dai catanesi, ma la cui collaborazione diviene d'importanza fondamentale per il successo del porta-a-porta. E' vero che in alcuni comuni grazie a questo modo di raccolta si sono raggiunte vette inimmaginabili di differenziato, ma è anche vero che in altri ci ha regalato solo cumuli d'immondizia ai bordi delle strade a causa della svogliatezza o della mancanza d'informazione.

Fare in modo quindi che i destinatari della sperimentazione si creino un'opinione e comprendano da soli. Bene quindi la campagna sugli autobus, ma forse poco efficace (i manifesti verranno prima o poi coperti da altri). Perché allora non operare in sinergia con una capillare campagna di volantinaggio porta-a-porta, cosi come la raccolta, nelle zone interessate, e stand informativi nelle zone più battute per iniziare a preparare sin da ora l'intera città?

I Giovani di CittàInsieme
Catania, 22 giugno 2009

Post date: 2009-06-22 13:25:17
Post date GMT: 2009-06-22 12:25:17

Post modified date: 2009-06-22 13:25:17
Post modified date GMT: 2009-06-22 12:25:17

Export date: Mon Oct 21 5:50:34 2019 / +0000 GMT
This page was exported from CittàInsieme [ http://www.cittainsieme.it ]
Export of Post and Page has been powered by [ Universal Post Manager ] plugin from www.ProfProjects.com