CittàInsieme
http://www.cittainsieme.it/appelli-sulla-nomina-del-nuovo-procuratore-della-repubblica-di-catania
Export date: Mon Sep 23 21:34:59 2019 / +0000 GMT

Appelli sulla nomina del nuovo Procuratore della Repubblica di Catania


Procura della Repubblica



Singoli cittadini ed associazioni di società civile hanno sottoscritto rispettivamente due appelli al Vicepresidente del CSM, alla Commissione Uffici Direttivi e p.c. al Presidente della Repubblica, in merito alla nomina del nuovo Procuratore della Repubblica di Catania. Li pubblichiamo qui di seguito:

L'APPELLO DELLE ASSOCIAZIONI
Le associazioni sottoscritte, nel momento in cui vengono da più parti riportati episodi sconcertanti che coinvolgono fra l'altro aspiranti al posto di procuratore capo al Tribunale di Catania, manifestano la propria preoccupazione per la nomina prevista in conseguenza del pensionamento del Dott. Vincenzo D'Agata e sottolineano la necessità che chi assumerà l'incarico riesca finalmente a disvelare e a rendere pubblico l'intreccio fra poteri economici, politici e mafiosi che, anche in campo nazionale, ormai è noto come il “ Caso Catania”.


Come cittadini abbiamo il diritto di sperare in un futuro di legalità e giustizia per la nostra città. A questo scopo le Associazioni firmatarie del presente appello, così come già richiesto, auspicano che la nomina a procuratore capo della Repubblica presso il Tribunale di Catania ricada su una personalità di alto spessore che eserciti l'autonomia della magistratura rispetto al potere politico, che sia capace di operare al di fuori delle logiche proprie del sistema politico-affaristico della città, che possibilmente sia del tutto estranea all'ambiente cittadino, che provenga cioè da realtà lontane dall'humus siciliano e catanese in particolare, una personalità che favorisca il riscatto civile della nostra città e che contribuisca a restituirle orgoglio e dignità.

ARCI - AS.A.A.E. - Associazione Centro Astalli Catania - Associazione “CittàInsieme”
Associazione Domenicani Giustizia e Pace - GAPA - Laboratorio della Politica ONLUS - La Città Felice -
Associazione Studentesca e Culturale "Nike" - Comitato NO-TRIV contro le trivellazioni gas-petrolifere in Sicilia - Associazione Oltre la Periferica Librino - Punto Pace Pax Christi Catania -
Sicilia e Futuro - Associazione Talità Kum - Fondazione Fava -
Centro di aggregazione popolare "GAPA" San Cristoforo Catania


***


L'APPELLO DEI SINGOLI CITTADINI
La Sicilia è la regione dove si trova la maggior economia sommersa del paese, come recenti e qualificati studi hanno evidenziato, e gran parte dell'imprenditoria che opera nell'isola usufruisce di complicità o “alleanze” con le organizzazioni criminali.
La mafia ha esteso da tempo i suoi interessi nell'economia “legale”, dove l'accumulazione della ricchezza avviene attraverso relazioni e attività costruite sulla base del coinvolgimento diretto e sui favori scambiati con potentati economici, politici, professionali.
Si è creato così uno spazio dove lecito e illecito finiscono per entrare in commistione.
L'epicentro di questa "area grigia", dove si intrecciano gli interessi di mafia ed economia, è oggi Catania, come ribadito in una intervista anche dal Presidente di Confindustria Sicilia.
Una città dove, da anni, diversamente che a Palermo o Caltanissetta, l'azione di contrasto della Procura è stata assolutamente inefficace. Emblematica, da questo punto di vista, è apparsa la gestione dell'inchiesta che ha coinvolto il governatore Lombardo e il fratello Angelo.
Gli inquirenti si sono divisi sui provvedimenti da assumere in merito all'esito delle indagini sul Presidente della Regione e, il Procuratore D'Agata, nelle prese di posizione pubbliche, ha dato l'impressione di un evidente imbarazzo e fastidio nei confronti dell'inchiesta.
Inoltre nell'intervista rilasciata a Toni Zermo, sul quotidiano di Mario Ciancio (a sua volta indagato in altro procedimento), il Procuratore sembra esprimere contrarietà per le considerazioni espresse da Ivan Lo Bello sul peso della imprenditoria mafiosa a Catania.
Per finire, una fotografia di diversi anni fa pubblicata in questi giorni ha riacceso i riflettori sul cosiddetto “caso Catania”, una vicenda giudiziaria nata dalla denunzia di Giambattista Scidà che lanciò l'allarme di contiguità tra criminalità mafiosa e frange della magistratura etnea.
Alla luce di tutti questi fatti e alla vigilia della nomina del nuovo Procuratore della Repubblica di Catania, facciamo appello al Csm affinché la Procura di Catania abbia finalmente un Procuratore capo assolutamente estraneo ai giochi di Palazzo e all'intreccio delle poco chiare vicende catanesi. Un magistrato che non subisca le forti interferenze esterne che hanno condizionato da decenni la direzione della Procura catanese.


Giolì Vindigni, Gabriele Centineo, Mimmo Cosentino, Angela Faro, Santa Giunta, Vincenza Venezia, Salvatore Cuccia, Luciano Carini, Giuseppe Di Filippo, Enrico Giuffrida, Lillo Venezia, Claudio Novembre, Massimo Blandini, Marzia Gelardi, Maria Concetta Siracusano, Francesco Duro, Margherita Ragusa, Antonella Inserra, Mario Pugliese, Giovanni Caruso, Elena Maiorana, Tuccio Giuffrè, Rosa Spataro, Paolo Parisi, Marcella Giammusso, Giuseppe Pappalardo, Raffaella Montalto, Giovanni Grasso, Federico Di Fazio, Claudio Gibilisco, Riccardo Orioles, Elio Impellizzeri, Ignazio Grima, Angelo Morales, Pippo Lamartina, Andrea Alba, Matteo Iannitti, Valerio Marletta, Marcello Failla, Alberto Rotondo, Riccardo Gentile, Barbara Crivelli,Massimo Malerba, Enrico Mirabella, Maria Lucia Battiato, Mauro Viscuso, Sebastiano Gulisano, Aldo Toscano, Anna Bonforte, Grazia Loria, Pierpaolo Montalto, Toti Domina, Fabio Gaudioso, Giovanni Puglisi, Titta Prato, Maria Rosaria Boscotrecase, Lucia Aliffi, Fausta La Monica, Salvatore Pelligra, Anna Interdonato, Lucia Sardella, Federica Ragusa, Alfio Ferrara, Federico Urso, Paolo Castorina, Giusi Viglianisi, Laura Parisi, Gaetano Pace, Luigi Izzo, Alberta Dionisi, Carmelo Urzì, Pina De Gaetani, Giusi Mascali, Marcello Tringali, Daniela Carcò, Giulia D'Angelo, Alessandro Veroux, Ionella Paterniti, Francesco Schillirò, Francesco Fazio, Tony Fede, Antonio Presti, Luigi Savoca, Salvatore D'Antoni, Alessandro Barbera, Vito Fichera, Stefano Veneziano, Pinelda Garozzo, Francesca Scardino, Irina Cassaro, Carmelo Russo, Franco Barbuto, Maria Luisa Barcellona, Nicola Musumarra, Angela Maria Inferrera, Michele Spataro, Giuseppe Foti Rossitto, Irene Cummaudo, Carla Maria Puglisi, Milena Pizzo, Ada Mollica, Maria Ficara, Rosanna Aiello, Rosamaria Costanzo, Mario Iraci, Giuseppe Strazzulla, M. C. Pagana, Vincenzo Tedeschi, Nunzio Cinquemani, Francesco Giuffrida, Maria Concetta Tringali, Maria Laura Sultana, Giovanni Repetto, Giusi Santonocito, Marco Sciuto, Tiziana Cosentino, Emma Baeri, Renato Scifo, Luca Cangemi, Elisa Russo, Angela Ciccia, Alfio Fichera, Giampiero Gobbi, Domenico Stimolo, Piero Cannistraci, Roberto Visalli, Mario Bonica, Claudio Fava, Giancarlo Consoli, Maria Giovanna Italia, Riccardo Occhipinti, Giuseppe Gambera, Orazio Aloisi, Antonio Napoli, Giovanni Maria Consoli, Elsa Monteleone, Francesco Minnella, Antonia Cosentino, Sigismonda Bertini, Giusi D'Angelo, Lucia Coco, Fabrizio Frixa, Santina Sconza, Felice Rappazzo, Concetto De Luca, Maria Luisa Nocerino, Alessio Leonardi, Renato Camarda, Angelo Borzì, Chiara Arena, Alberto Frosina, Gianfranco Faillaci, Daniela Scalia, Lucia Lorella Lombardo, Pippo Impellizzeri, Giuseppe Malaponte, Antonio Mazzeo, Marco Luppi, Ezio Tancini, Aldo Cirmi, Luca Lecardane, Rocco Ministeri, Gabriele Savoca, Fulvia Privitera, Daniela Trombetta, Vanessa Marchese, Edoardo Boi, Stefano Leonardi, Ivano Luca, Maria Crivelli, Guglielmo Rappoccio, Grazia Rannisi, Elio Camilleri, Rosanna Fiume, Alfio Furnari, Claudia Urzi, Luigi Zaccaro, Daniela Di Dio, Gigi Cascone, Ettore Palazzolo, Nunzio Cosentino, Matilde Mangano, Andrea D'Urso, Daniela Pagana, Stefania Zingale, Concetta Calcerano, Luana Vita, Maria Scaccianoce, Costantino Laureanti, Pierangelo Spadaro, Paola Sardella, Luisa Gentile, Antonio Salemi, Antonino Sgroi, Elvira Iovino, Salvatore Cannizzo,
Simonetta Cormaci, Nicola Sinopoli...


***
ALTRI POST SULL'ARGOMENTO:
- Il "Caso Catania" 1
- Discorso introduttivo di Resca a "Per una città diversa" 2
3 - Il Caso Catania, Scidà e Marino 4

Links:
  1. http://www.cittainsieme.it/il-caso-catania
  2. ../introduzione-tenuta-da-salvatore-resca-il-21-fe bbraio-2003-presso-la-scuola-media-%E2%80%9Ccavour %E2%80%9D-in-occasione-del-convegno-%E2%80%9C%E2%8 0%A6per-una-citta-diversa%E2%80%9D-organizzata-dal la
  3. ../introduzione-tenuta-da-salvatore-resca-il-21-fe bbraio-2003-presso-la-scuola-media-%E2%80%9Ccavour %E2%80%9D-in-occasione-del-convegno-%E2%80%9C%E2%8 0%A6per-una-citta-diversa%E2%80%9D-organizzata-dal la
  4. ../il-caso-catania-scida-e-marino
Post date: 2011-02-04 12:33:42
Post date GMT: 2011-02-04 10:33:42

Post modified date: 2011-10-24 21:43:09
Post modified date GMT: 2011-10-24 19:43:09

Export date: Mon Sep 23 21:34:59 2019 / +0000 GMT
This page was exported from CittàInsieme [ http://www.cittainsieme.it ]
Export of Post and Page has been powered by [ Universal Post Manager ] plugin from www.ProfProjects.com